Grotta Del Sole
Grotta Del Sole

Grotta Del Sole

Nel cuore dei Campi Flegrei, terra del mito di Enea, ricca di siti archeologici e splendidi paesaggi, la famiglia Martusciello ha dato vita nel 1992 al progetto Grotta del Sole. Un vero e proprio lavoro di "archeologia enologica" per riscoprire e valorizzare alcuni vini dimenticati della Campania, primi fra tutti la Falanghina e il Piedirosso, ma anche l'Asprinio dell'Agro Aversano, ultima testimonianza di una forma di allevamento risalente agli etruschi. Ci sono poi il Gragnano ed il Lettere della Penisola Sorrentina, i vini rossi tipici della tradizione napoletana e il Lacryma Christi del Vesuvio.

Nella doc Penisola Sorrentina sono comprese e distinte le tre sottozone di produzione: Gragnano, Lettere e Sorrento. Lettere è un piccolo paese sui Monti Lattari, dal quale si gode una splendida vista sui golfi di Napoli e Salerno. La sua storia è scritta dalla semplicità della vita legata all’agricoltura ed alla pastorizia. La coltura della vite qui ha origini antichissime ed è ancora possibile godere della vista di vecchi vigneti allevati a pergola, sistema tipico di questo territorio, scelto per la forte resistenza all’impeto dei venti.